Japanese Art Brut

4 Giugno 2015

Japanese Art Brut

Negli ultimi anni le mostre nel mondo dedicate all’art brut giapponese sono state molto diffuse. Ricordiamo la prima nel 2008 alla Collection de l’art brut di Losanna e le successive al Museo Montanelli di Praga, al Museum Hundertwasser di Vienna, alla Halle Saint Pierre di Parigi. 

Per la prima volta in Italia la Galleria Rizomi propone 15 lavori grafici su carta, selezionati nella produzione dei tre più rappresentativi artisti di un’espressività che ci affascina sempre per i legami ancora così stretti con il culto della calligrafia e del geroglifico sinogiapponese. Kunizo Matsumoto (1962, Japan)Syogo Ozaki (1989, Japan)Yuichi Saito (1983, Japan)

Kunizo Matsumoto 

Vive a Osaka ed è incaricato di lavare i piatti nel ristorante della famiglia. Colleziona in modo ossessivo ogni tipo di stampato, brochures di teatro kabuki, biglietti di mostre, manifesti. Analfabeta, ha inventato una sua lingua che utilizza la notte per riempire i quaderni o i calendari del ristorante. Talvolta scrive passaggi di pièce di kabuki. Il suo lavoro è stato esposto a Praga, New York, Tokio, Losanna. 

Shogo Ozaki 

Sappiamo molto poco della sua vita. Affetto dalla sindrome di Down è appassionato di strumenti musicali e ogni tipo di apparecchio acustico. Le sue opere mettono in scena spettacoli virtuali presentando in modo schematico e molto dettagliato oggetti correlati alla musica come fossero cataloghi che ne presentano le caratteristiche tecniche. Il suo lavoro è stato esposto a Tokio, a New York e a Parigi. 

Yuichi Saito 

Frequenta l’atelier di creazione per adulti di Kobo Shu, nella prefettura di Saitama. La sua predilezione è la calligrafia. Saito scrive i titoli delle sue trasmissioni televisive preferite: Pocket Monster, Doraemon, Stray Cops, TV Champion, creando metodicamente ogni opera il giorno stesso che la trasmissione è in onda. Con il tempo ha raggiunto un livello di astrazione visiva di grande intensità. Il suo lavoro è stato esposto a Tokio, New York, Parigi, Londra.


Opere